CONVENZIONI CITYDOOR CARD
7 aprile

Giornata Mondiale della Salute

Istituita nel 1948 dalla prima Assemblea mondiale della salute (World Health Assembly) e dal 1950 si celebra il 7 aprile.

 

La giornata è un’occasione per promuovere a livello globale la sensibilizzazione su argomenti cruciali di salute pubblica di interesse della comunità internazionale, e lanciare programmi a lungo termine sugli argomenti al centro dell’attenzione. La giornata mondiale della salute non è quindi un evento che si riduce ai lavori di un giorno, ma è ogni volta il punto di partenza di un percorso mirato a migliorare le condizioni di salute in tutto il mondo.

 

"Salute per tutti"

la campagna globale per la Giornata mondiale

 

COPERTURA sanitaria universale, quel che manca alla metà della popolazione mondiale: è questo obiettivo, fissato per il 2030 negli Obiettivi Sostenibili di Sviluppo (SDGs) della Giornata mondiale della Salute decisa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

 

Il direttore generale dell'Oms, l'etiope Tedros Adhanom Ghebreyesus così sintetizza l'evento: "La salute è un diritto umano, nessuno dovrebbe essere malato o morire a causa della povertà, o perché non può accedere a servizi sanitari di cui necessita". L'Oms sostiene che "circa 100 milioni di persone cadono in una condizione di 'povertà estrema' (sotto 1,90 dollari al giorno) a causa di spese sanitarie". E il 12% della popolazione mondiale spende il 10% del suo reddito per spese legate alla salute. Nella Regione dell'Oms dell'Est Mediterraneo (che va dall'Egitto all'Iran e Afganhistan, Yemen e Arabia Saudita e comprende Siria, Libia, Tunisia, Emirati Aarabi Uniti e Kuwait ed altri Paesi) il 40% della spesa per la salute è pagata direttamente dai cittadini di tasca propria, con situazioni drammatiche tra i più poveri: 55,5 milioni di persone particolarmente colpite, 7,7 milioni scivolati nell'area dell'estrema povertà a causa di queste spese. In alcuni Paesi si arriva ad una spesa sanitaria del 70% tutta a carico del cittadino.

 

Iniziative in Italia

In Italia da questo aprile e fino a settembre 2019 prenderà il via il progetto "Educare alla cittadinanza e alla salute globale", rivolto a studenti di medicina e alla popolazione generale, sostenuto dall'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, con Medici con l'Africa Cuamm come capofila ,e il coinvolgimento dell'Istituto superiore della Sanità (Iss), del Segretariato italiano studenti di medicina (Sism), FederSpecializzandi, Associazione italiana medici per l'ambiente ISde – Italia, Italian Climate Network (Icn), Centro di salute globlae (Csg), Centro per la cooperazione interazionale (Cci), Istituto Pedro Arrupe, Istituto Euro Mediterraneo –Issr (Iem).

 

Avverte Cuamm che le iniziative sono rivolte a "promuovere i temi della cittadinanza globale, dell'accoglienza dell'altro e al contempo di stimolare un cambiamento culturale soprattutto tra i più giovani, perché possano promuovere la crescita di una società consapevole in grado di costruire un mondo più equo dove il diritto alla salute sia davvero un diritto per tutti".

 





Potrebbero interessarti anche:
Torna agli eventi del mese

Tu e il quartiere dove abiti
vi conoscete?

Ti facciamo conoscere
la tua zona per viverla meglio!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Hai già richiesto
la CityDoor card?

Con la Tessera Sconti CityDoor
potrai usufruire di
TANTISSIMI SCONTI
negli esercizi convenzionati.
Cosa aspetti?
Richiedila ora gratuitamente!