CONVENZIONI CITYDOOR CARD SCOPRI LE PROPOSTE DEL MESE

martedì 05 febbraio 2019

Via ai lavori al Museo della Scienza e della Tecnologia

museo della scienza

 

Al via i lavori al Museo della Scienza e della Tecnologia, previsti dal Comune di Milano per le celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, che cade proprio quest’anno. Il Museo della Scienza e della Tecnologia ha sede complesso storico monumentale dell'ex Monastero degli Olivetani di San Vittore e sarà oggetto di lavori di restauro, rinforzo e riqualificazione. 

 

 

Il complesso è stato conservato negli anni dal Comune di Milano prima di essere affidato in gestione alla Fondazione del Museo. In questi anni è stato tutelato secondo le disposizione dei beni culturali e ambientali. 

 

Per questa opera di ristrutturazione il Comune di Milano ha stanziato 2,8 milioni di euro dureranno più mesi ma non interromperanno le attività didattiche previste nel museo. Sono previsti diversi interventi come il completo rifacimento della struttura in legno della copertura e la sistemazione degli intonaci. Inoltre avverrà la sostituzione dei serramenti, l'impermeabilizzazione del tetto e altre opere di restauro e risanamento conservativo mirate a risolvere e contrastare i problemi dovuti agli eventi atmosferici come le infiltrazioni presenti in alcune aree e i danni sui fronti interni dei chiostri. Nel piano lavori è presente anche il risanamento della facciata rivolta verso il padiglione ferroviario, per una superficie di oltre 1.200 metri quadrati.

 

 

Il rapporto tra Milano e Leonardo da Vinci

Leonardo arrivò nel 1482 a Milano alla corte sforzesca del duca Ludovico il Moro. Qui rimase per quasi vent'anni, attratto dal fascino della città dall'apertura alle novità tecnologiche e scientifiche e dal dinamismo di una delle città più popolose d'Europa. L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Gabriele Rabaiotti  ha ricordato: «Leonardo a Milano lasciò tracce preziose dall'Ultima Cena alle Chiuse del Naviglio Grande, dal Codice Atlantico a numerosi dipinti e disegni, fino alle decorazioni nella Sala delle Asse del Castello Sforzesco, che un meticoloso lavoro di indagine e recupero sta facendo tornare alla luce. Più che doveroso, quindi, che la città colga l'occasione della ricorrenza per dare rilevanza e valore ai luoghi e ai lasciti vinciani».

 

 

Per leggere altre news su Milano, potete visitare questa pagina 


Tag:





Vai all'archivio

Tu e il quartiere dove abiti
vi conoscete?

Ti facciamo conoscere
la tua zona per viverla meglio!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Hai già richiesto
la CityDoor card?

Con la Tessera Sconti CityDoor
potrai usufruire di
TANTISSIMI SCONTI
negli esercizi convenzionati.
Cosa aspetti?
Richiedila ora gratuitamente!